Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 09 Giorno 53

Almanacco

Che tempo fa ?

Domenica, 19 Agosto 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 09 Giorno 53

Liturgia Sett. 09 Giorno 53

Quando riuscirai a sentire che l'amore è in te, che tu stesso sei semplicemente amore, una gran calma ti pervaderà e ti sentirai in armonia con te stesso e con tutto ciò che esiste..

Anselm Grün

Liturgia del Giorno

Lunedì della I settimana di Quaresima
S. Policarpo, vescovo e martire (memoria),  B. Giuseppina Vannini, vergine e fondatrice (1859-1911)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Libro del Levitico 19,1-2.11-18.

Il Signore parlò a Mosè e disse:  "Parla a tutta la comunità degli Israeliti e ordina loro: Siate santi, perché io, il Signore, Dio vostro, sono santo. Non ruberete né userete inganno o menzogna gli uni a danno degli altri. Non giurerete il falso servendovi del mio nome; perché profaneresti il nome del tuo Dio. Io sono il Signore. Non opprimerai il tuo prossimo, né lo spoglierai di ciò che è suo; il salario del bracciante al tuo servizio non resti la notte presso di te fino al mattino dopo. Non disprezzerai il sordo, né metterai inciampo davanti al cieco, ma temerai il tuo Dio. Io sono il Signore. Non commetterete ingiustizia in giudizio; non tratterai con parzialità il povero, né userai preferenze verso il potente; ma giudicherai il tuo prossimo con giustizia. Non andrai in giro a spargere calunnie fra il tuo popolo né coopererai alla morte del tuo prossimo. Io sono il Signore. Non coverai nel tuo cuore odio contro il tuo fratello; rimprovera apertamente il tuo prossimo, così non ti caricherai d'un peccato per lui. Non ti vendicherai e non serberai rancore contro i figli del tuo popolo, ma amerai il tuo prossimo come te stesso. Io sono il Signore.

Salmi

Salmi 19,8.9.10.15.

La legge del Signore è perfetta, rinfranca l'anima; la testimonianza del Signore è verace, rende saggio il semplice. Gli ordini del Signore sono giusti, fanno gioire il cuore; i comandi del Signore sono limpidi, danno luce agli occhi. Il timore del Signore è puro, dura sempre; i giudizi del Signore sono tutti fedeli e giusti.Ti siano gradite le parole della mia bocca, davanti a te i pensieri del mio cuore. Signore, mia rupe e mio redentore.

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 25,31-46.

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Quando il Figlio dell'uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della sua gloria. E saranno riunite davanti a lui tutte le genti, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri, e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra. Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi. Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti? Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l'avete fatto a me. Poi dirà a quelli alla sua sinistra: Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli. Perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare; ho avuto sete e non mi avete dato da bere; ero forestiero e non mi avete ospitato, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato. Anch'essi allora risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato o assetato o forestiero o nudo o malato o in carcere e non ti abbiamo assistito? Ma egli risponderà: In verità vi dico: ogni volta che non avete fatto queste cose a uno di questi miei fratelli più piccoli, non l'avete fatto a me. E se ne andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna».

Commento alle letture

“LÂ’avete fatto a me”    

    Immagini forse che la carità non sia obbligatoria, ma libera? Che non sia una legge, ma semplicemente un consiglio? Anche a me piacerebbe che fosse così e lo penserei volentieri. Ma mi intimorisce la mano sinistra di Dio, quando rimprovera i capri, non tanto perché hanno rubato, depredato, commesso adulterio o fatto altri delitti di questo tipo, ma perché non hanno onorato Cristo nella persona dei poveri.    Se volete credermi, voi servi di Cristo, suoi fratelli e coeredi, finché non è troppo tardi, visitiamo Cristo, serviamo Cristo, nutriamo Cristo, vestiamo Cristo, accogliamo Cristo, onoriamo Cristo, e non soltanto offrendogli un pasto come fa qualcuno, o del profumo come Maria Maddalena, o una sepoltura come Giuseppe dÂ’Arimatea, o il dovere di sepoltura come Nicodemo, o lÂ’oro, lÂ’incenso e la mirra come i magi.    Â“Misericordia e non sacrificio » (Mt 9,13) vuole il Signore dellÂ’universo, la compassione piuttosto che mille grassi agnelli. Presentiamogliela dunque per mezzo di coloro che sono oppressi dalla miseria, e il giorno in cui lasceremo questo mondo ci “accoglieranno nelle dimore eterne” (Lc 16,9), nel Cristo stesso, nostro Signore, a cui appartiene la gloria per lÂ’eternità.    

San Gregorio Nazianzeno (330-390), vescovo, dottore della Chiesa     - Discorso 14, sull'amore ai poveri, 27, 28, 39-40 ; PG 35, 891s    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi77
mod_vvisit_counterIeri54
mod_vvisit_counterQuesta Settimana565
mod_vvisit_counterScorsa Settimna2256
mod_vvisit_counterQuesto Mese3240
mod_vvisit_counterScorso Mese7691
mod_vvisit_counterComplessivo4383109

Abbiamo: 56 ospiti online
IP: 54.198.41.76
 , 
Oggi: Ago 19, 2018

Che ore sono ?