Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 04 Giorno 20

Almanacco

Che tempo fa ?

Domenica, 19 Agosto 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 04 Giorno 20

Liturgia Sett. 04 Giorno 20

Il domani sarà migliore di oggi. Questa certezza mi è data dalla fede in Dio che è amore..

Carlo Carretto

Liturgia del Giorno

Mercoledì della II settimana delle ferie del Tempo Ordinario
S. Agnese, vergine e martire (memoria),  B. Josefa María di Sant'Agnese, agostiniana (1625-1696)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Lettera agli Ebrei 7,1-3.15-17.

Fratelli, Melchìsedek, re di Salem, sacerdote del Dio Altissimo, andò incontro ad Abramo mentre ritornava dalla sconfitta dei re e lo benedisse; a lui Abramo diede la decima di ogni cosa; anzitutto il suo nome tradotto significa re di giustizia; è inoltre anche re di Salem, cioè re di pace. Egli è senza padre, senza madre, senza genealogia, senza principio di giorni né fine di vita, fatto simile al Figlio di Dio e rimane sacerdote in eterno. Ciò risulta ancor più evidente dal momento che, a somiglianza di Melchìsedek, sorge un altro sacerdote, che non è diventato tale per ragione di una prescrizione carnale, ma per la potenza di una vita indefettibile. Gli è resa infatti questa testimonianza: "Tu sei sacerdote in eterno alla maniera di Melchìsedek".

Salmi

Salmi 110,1.2.3.4.

Oracolo del Signore al mio Signore: «Siedi alla mia destra, finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi». Lo scettro del tuo potere stende il Signore da Sion: «Domina in mezzo ai tuoi nemici. A te il principato nel giorno della tua potenza tra santi splendori; dal seno dell'aurora, come rugiada, io ti ho generato». Il Signore ha giurato e non si pente: «Tu sei sacerdote per sempre al modo di Melchisedek».

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 3,1-6.

In quel tempo, Gesù entrò di nuovo nella sinagoga. C'era un uomo che aveva una mano inaridita, e lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato per poi accusarlo. Egli disse all'uomo che aveva la mano inaridita: «Mettiti nel mezzo!». Poi domandò loro: «E' lecito in giorno di sabato fare il bene o il male, salvare una vita o toglierla?». Ma essi tacevano. E guardandoli tutt'intorno con indignazione, rattristato per la durezza dei loro cuori, disse a quell'uomo: «Stendi la mano!». La stese e la sua mano fu risanata. E i farisei uscirono subito con gli erodiani e tennero consiglio contro di lui per farlo morire.

Commento alle letture

Cristo guarisce la paralisi delle nostre membra e dei nostri cuori    

    LÂ’incarnazione di Cristo non rientra nellÂ’ordine della natura, ma dei segni divini. Non cÂ’entra la ragione, ma la potenza superiore, non la natura, ma il Creatore. Non è cosa normale, ma singolare; è un fatto divino, non umano. La nascita di Cristo non fu dettata dalla necessità ma da una libera scelta... Fu un sacramento di fede, fu ri-creazione e salvezza per lÂ’uomo. Colui che, senza nascere, aveva formato lÂ’uomo da un limo intatto (Gen 2,7), quando egli stesso nacque, formò un uomo da un corpo intatto. La mano che si era degnata di prendere del fango per plasmare il nostro corpo, si degnò di prendere anche la carne per ricrearci...     O uomo, perché hai di te un concetto così basso, quando sei tanto prezioso per Dio? Perché mai, tu che sei così onorato da Dio, ti spogli irragionevolmente del tuo onore? Perché vuoi capire come sei stato fatto e non cerchi per qual fine sei stato creato? Tutto questo edificio del mondo, che i tuoi occhi contemplano, non è stato forse fatto per te?...     Nasce dunque Cristo, per ridare integrità con la sua nascita alla natura decaduta. Accetta di essere bambino, vuole essere nutrito, passa attraverso i vari stadi dellÂ’età per restaurare lÂ’unica perfetta duratura età, quella che egli stesso aveva creato. Regge lÂ’uomo, perché lÂ’uomo non possa più cadere. Fa diventare celeste colui che aveva creato terreno. Fa vivere dello Spirito divino chi aveva soltanto unÂ’anima umana. E così lo innalza tutto intero fino a Dio perché nulla più rimanga nellÂ’uomo di ciò che vi è di peccato, di morte, di travagli, di dolore, di terra. Tutto ciò porta il Signore nostro Gesù Cristo che, essendo Dio, vive e regna con il Padre nellÂ’unità dello Spirito Santo, ora e sempre per gli infiniti secoli dei secoli.    

San Pietro Crisologo (circa 406-450), vescovo di Ravenna, dottore della Chiesa     - Omelie sul mistero dellÂ’Incarnazione, 148 ; PL 52, 596    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi230
mod_vvisit_counterIeri54
mod_vvisit_counterQuesta Settimana718
mod_vvisit_counterScorsa Settimna2256
mod_vvisit_counterQuesto Mese3393
mod_vvisit_counterScorso Mese7691
mod_vvisit_counterComplessivo4383262

Abbiamo: 30 ospiti online
IP: 54.196.5.6
 , 
Oggi: Ago 19, 2018

Che ore sono ?