Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 04 Giorno 18

Almanacco

Che tempo fa ?

Sabato, 22 Settembre 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 04 Giorno 18

Liturgia Sett. 04 Giorno 18

.

Giovanni Crisostomo

Liturgia del Giorno

Lunedì della II settimana delle ferie del Tempo Ordinario
S. Mario e Famiglia, martiri († 270),  B. Andrea Greco da Peschiera, sacerdote O.P. (1400-1485)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Lettera agli Ebrei 5,1-10.

Fratelli, ogni sommo sacerdote, scelto fra gli uomini, viene costituito per il bene degli uomini nelle cose che riguardano Dio, per offrire doni e sacrifici per i peccati. In tal modo egli è in grado di sentire giusta compassione per quelli che sono nell'ignoranza e nell'errore, essendo anch'egli rivestito di debolezza; proprio a causa di questa anche per se stesso deve offrire sacrifici per i peccati, come lo fa per il popolo. Nessuno può attribuire a se stesso questo onore, se non chi è chiamato da Dio, come Aronne. Nello stesso modo Cristo non si attribuì la gloria di sommo sacerdote, ma gliela conferì colui che gli disse: Mio figlio sei tu, oggi ti ho generato. Come in un altro passo dice: Tu sei sacerdote per sempre, alla maniera di Melchìsedek. Proprio per questo nei giorni della sua vita terrena egli offrì preghiere e suppliche con forti grida e lacrime a colui che poteva liberarlo da morte e fu esaudito per la sua pietà; pur essendo Figlio, imparò tuttavia l'obbedienza dalle cose che patì e, reso perfetto, divenne causa di salvezza eterna per tutti coloro che gli obbediscono. essendo stato proclamato da Dio sommo sacerdote alla maniera di Melchìsedek.

Salmi

Salmi 110,1.2.3.4.

Oracolo del Signore al mio Signore: «Siedi alla mia destra, finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi». Lo scettro del tuo potere stende il Signore da Sion: «Domina in mezzo ai tuoi nemici. A te il principato nel giorno della tua potenza tra santi splendori; dal seno dell'aurora, come rugiada, io ti ho generato». Il Signore ha giurato e non si pente: «Tu sei sacerdote per sempre al modo di Melchisedek».

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 2,18-22.

In quel tempo, i discepoli di Giovanni e i farisei stavano facendo un digiuno. Si recarono allora da Gesù e gli dissero: «Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei digiunano, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». Gesù disse loro: «Possono forse digiunare gli invitati a nozze quando lo sposo è con loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare. Ma verranno i giorni in cui sarà loro tolto lo sposo e allora digiuneranno. Nessuno cuce una toppa di panno grezzo su un vestito vecchio; altrimenti il rattoppo nuovo squarcia il vecchio e si forma uno strappo peggiore. E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti il vino spaccherà gli otri e si perdono vino e otri, ma vino nuovo in otri nuovi».

Commento alle letture

« Lo Sposo è con loro »    

    « Ecco lo Sposo, andategli incontro » (Mt 25,6)Â… Lo Sposo è Cristo, e la Sposa è la natura umana, creata da Dio « a sua immagine e  somiglianza » (Gen 1,26) e posta da lui, fin dal principio, nel luogo più degno, più bello, più ricco e più fertile della terra, cioè il Paradiso. Dio le aveva sottomesso tutte le creature, lÂ’aveva adornata di grazia e le aveva dato un comandamento, in modo che ella, osservandolo, fosse per sempre nellÂ’unione stabile e fedele con lo Sposo, libera da ogni fatica, da ogni sofferenza e da ogni colpa.     Ma è venuto il maligno, il nemico infernale che, pieno di gelosia per la sposa, ha assunto lÂ’apparenza di un serpente astuto ed ha ingannato la donna; insieme, hanno ingannato lÂ’uomo e così tutta la natura umana. In questo modo il nemico, con i suoi falsi consigli, ha rapito la natura umana, cioè la Sposa di Dio, e lei è stata esiliata in una terra straniera, povera e miserabile, schiava e oppressaÂ…     Ma quando Dio vide che era giunto il tempo e le sofferenze della sua amata lÂ’ebbero riempito di compassione, egli mandò il suo unico Figlio sulla terra, Â… nel seno della Vergine Maria. Lì, il Figlio ha sposato la sua fidanzata, cioè la nostra natura, unendola alla sua persona.    

Beato Jan van Ruysbroeck (1293-1381), canonico regolare     - Le Nozze spirituali, prologo    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi42
mod_vvisit_counterIeri200
mod_vvisit_counterQuesta Settimana553
mod_vvisit_counterScorsa Settimna793
mod_vvisit_counterQuesto Mese2440
mod_vvisit_counterScorso Mese4843
mod_vvisit_counterComplessivo4387152

Abbiamo: 2 ospiti online
IP: 54.196.13.210
 , 
Oggi: Set 22, 2018

Che ore sono ?