Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 50 Giorno 345

Almanacco

Che tempo fa ?

Lunedì, 12 Novembre 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 50 Giorno 345

Liturgia Sett. 50 Giorno 345

Laceratevi i cuori per ascoltare l'eco di tante vite distrutte e perché l'indifferenza non ci lasci passivi..

Papa Francesco

Liturgia del Giorno

Venerdì della II settimana di Avvento
B. Giacomo Capocci da Viterbo, vescovo di Benevento e Napoli,  B. Corrado da Offida, sacerdote O.F.M. (1241-1306)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Libro di Isaia 48,17-19.

Così dice il Signore tuo redentore, il Santo di Israele: "Io sono il Signore tuo Dio che ti insegno per il tuo bene, che ti guido per la strada su cui devi andare. Se avessi prestato attenzione ai miei comandi, il tuo benessere sarebbe come un fiume, la tua giustizia come le onde del mare. La tua discendenza sarebbe come la sabbia e i nati dalle tue viscere come i granelli d'arena; non sarebbe mai radiato né cancellato il tuo nome davanti a me".

Salmi

Salmi 1,1-2.3.4.6.

Beato l'uomo che non segue il consiglio degli empi, non indugia nella via dei peccatori e non siede in compagnia degli stolti; ma si compiace della legge del Signore, la sua legge medita giorno e notte. Sarà come albero piantato lungo corsi d'acqua, che darà frutto a suo tempo e le sue foglie non cadranno mai; riusciranno tutte le sue opere. Non così, non così gli empi: ma come pula che il vento disperde. Il Signore veglia sul cammino dei giusti, ma la via degli empi andrà in rovina.

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 11,16-19.

In quel tempo, Gesù disse alla folla: «A chi paragonerò io questa generazione? Essa è simile a quei fanciulli seduti sulle piazze che si rivolgono agli altri compagni e dicono: Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto. E' venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e hanno detto: Ha un demonio. E' venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: Ecco un mangione e un beone, amico dei pubblicani e dei peccatori. Ma alla sapienza è stata resa giustizia dalle sue opere».

Commento alle letture

“Ma alla sapienza è stata resa giustizia”: Dio ci chiama alla conversione    

    Nessuno può essere aiutato dalle esortazioni dei santi quanto da quelle del Signore stesso, con tutto il suo amore per gli uomini, poiché Egli non ha altra preoccupazione che salvarci. Ci grida dunque, per spingerci a salvarci: “Il regno di Dio è vicino” (Mc 1,15). Cerca di convertire coloro che vengono a lui. Allo stesso modo lÂ’apostolo del Signore si fa Â… interprete della voce di Dio: “Il Signore è vicino! State attenti, così che non siamo sorpresi e trovati vuoti” (cfr Fil 4,5; 1Tes 5,4).    Ma voi, non sentite alcun timore o piuttosto siete tanto spavaldi da non credere né al Signore stesso né a Paolo, persino quando è in prigione per Cristo? (Fil 1,13) “Gustate e vedete quanto è buono il Signore” (Sal 34,9) La fede vi introdurrà, lÂ’esperienza vi insegnerà, la Scrittura, come un pedagogo, vi guiderà. Essa vi dice: “Venite, figli, ascoltatemi; v'insegnerò il timore del Signore”, poi, quando già si crede, aggiunge: “C'è qualcuno che desidera la vita e brama lunghi giorni per gustare il bene?” (Sal 34, 12-13 - Siamo noi, diremo, gli adoratori del bene, gli emulatori dei buoni. – Ascoltate dunque, ‘voi che siete lontaniÂ’, ascoltate, ‘voi che siete viciniÂ’ (Is 57,19). Il Verbo non si è nascosto a nessuno; è una luce per tutti. Brilla per tutti; non cÂ’è straniero per lui.      Affrettiamoci allora verso la salvezza, verso la nuova nascita. Affrettiamoci noi che siamo tanti, per formare un solo gregge (Gv 10,16), aspiriamo allÂ’unità seguendo solo Cristo. Così, quando dissonanza e dispersione saranno composte nellÂ’armonia divina, lÂ’unione di molte voci costituirà una sola sinfonia. Ed il coro, obbediente al suo maestro, il Verbo, troverà riposo solo nella verità, quando potrà dire: “Abba, Padre” (Mc 14,36).    

San Clemente d'Alessandria (150-ca 215), teologo     - Il Protrettrico, 9, 87-88 ; SC 2    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi102
mod_vvisit_counterIeri322
mod_vvisit_counterQuesta Settimana102
mod_vvisit_counterScorsa Settimna875
mod_vvisit_counterQuesto Mese1130
mod_vvisit_counterScorso Mese4405
mod_vvisit_counterComplessivo4394338

Abbiamo: 50 ospiti online
IP: 54.198.183.184
 , 
Oggi: Nov 12, 2018

Che ore sono ?