Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 44 Giorno 300

Almanacco

Che tempo fa ?

Domenica, 19 Agosto 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 44 Giorno 300

Liturgia Sett. 44 Giorno 300

.

Raffaele Talmelli

Liturgia del Giorno

Santi Simone e Giuda, apostoli, festa
SS. Simone e Giuda, apostoli e martiri (festa),  S. Rodrigo Aguilar, sac. e martire in Messico (1875-1927)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 2,19-22.

Fratelli, voi non siete più stranieri né ospiti, ma siete concittadini dei santi e familiari di Dio, edificati sopra il fondamento degli apostoli e dei profeti, e avendo come pietra angolare lo stesso Cristo Gesù. In lui ogni costruzione cresce ben ordinata per essere tempio santo nel Signore; in lui anche voi insieme con gli altri venite edificati per diventare dimora di Dio per mezzo dello Spirito.

Salmi

Salmi 19(18),2-3.4-5.

I cieli narrano la gloria di Dio, e l'opera delle sue mani annunzia il firmamento. Il giorno al giorno ne affida il messaggio e la notte alla notte ne trasmette notizia. Non è linguaggio e non sono parole, di cui non si oda il suono. Per tutta la terra si diffonde la loro voce e ai confini del mondo la loro parola.

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 6,12-19.

Avvenne che in quei giorni, Gesù se ne andò sulla montagna a pregare e passò la notte in orazione. Quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede il nome di apostoli: Simone, che chiamò anche Pietro, Andrea suo fratello, Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso, Giacomo d'Alfeo, Simone soprannominato Zelota, Giuda di Giacomo e Giuda Iscariota, che fu il traditore. Disceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante. C'era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidone, che erano venuti per ascoltarlo ed esser guariti dalle loro malattie; anche quelli che erano tormentati da spiriti immondi, venivano guariti. Tutta la folla cercava di toccarlo, perché da lui usciva una forza che sanava tutti.

Commento alle letture

Gli apostoli testimoni di Cristo risorto    

    San Paolo diceva: “La debolezza di Dio è più forte degli uomini” (1Cor 1,25). Che la predicazione sia opera di Dio è evidente. Come avrebbero potuto pensare una simile iniziativa dodici uomini, ignoranti, che vivevano vicino a laghi, fiumi e nel deserto? Persone che non avevano mai frequentato le città e le loro assemblee come potevano pensare ad andare in tutta la terra? Erano impauriti, non avevano coraggio: lÂ’evangelista bene lo spiega, non ha voluto giustificare né nascondere i loro limiti. EÂ’ la prova più forte della verità. Cosa dice di loro? Quando Cristo è stato arrestato, dopo aver fatto innumerevoli miracoli, la maggior parte di loro sono scappati e quello che era il capo fra loro è rimasto, ma lÂ’ha rinnegato.    Mentre Cristo era in vita, questi uomini erano incapaci di affrontare gli attacchi dei suoi nemici. E quando è morto ed è stato sepoltoÂ…, come credete che si sarebbero mossi contro la terra intera? Avrebbero potuto dire: “Non è stato capace di salvare se stesso e adesso ci proteggerà?  Quando era vivo, non ha potuto difendersi e ora che è morto riuscirà a difenderci? Quando era vivo non ha conquistato alcuna nazione e noi riusciremo forse a convincere la terra intera parlando in suo nome?”… Dunque è evidente: se non lÂ’avessero visto risorto e non avessero avuto la prova della sua onnipotenza, non avrebbero corso tale rischio.    

San Giovanni Crisostomo (ca 345-407), sacerdote ad Antiochia poi vescovo di Costantinopoli, dottore della Chiesa     - Omelia sulla prima lettera ai Corinti 4,3 ; PG 61, 34    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi235
mod_vvisit_counterIeri54
mod_vvisit_counterQuesta Settimana723
mod_vvisit_counterScorsa Settimna2256
mod_vvisit_counterQuesto Mese3398
mod_vvisit_counterScorso Mese7691
mod_vvisit_counterComplessivo4383267

Abbiamo: 35 ospiti online
IP: 54.196.5.6
 , 
Oggi: Ago 19, 2018

Che ore sono ?