Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 40 Giorno 273

Almanacco

Che tempo fa ?

Sabato, 22 Settembre 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 40 Giorno 273

Liturgia Sett. 40 Giorno 273

Per vivere, il bambino dipende dagli altri, a tutti i livelli. Non può vedere i genitori che divorziano senza temere per la sua sicurezza: prova il bisogno vitale di sentire che chi gli ha dato la vita, anche se confuso, continua a essere un punto di riferimento di cui si può fidare..

Olivier Bonnewijn

Liturgia del Giorno

Mercoledì della XXVI settimana delle ferie del Tempo Ordinario
S. Teresa di Gesù Bambino, O.C. Dr. della Chiesa (1873-1897),  S. Romano il Melode, diacono (ca. 490 - post 555)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Libro di Giobbe 9,1-12.14-16.

Giobbe rispose ai suoi amici dicendo: In verità io so che è così: e come può un uomo aver ragione innanzi a Dio? Se uno volesse disputare con lui, non gli risponderebbe una volta su mille. Saggio di mente, potente per la forza, chi s'è opposto a lui ed è rimasto salvo? Sposta le montagne e non lo sanno, egli nella sua ira le sconvolge. Scuote la terra dal suo posto e le sue colonne tremano. Comanda al sole ed esso non sorge e alle stelle pone il suo sigillo. Egli da solo stende i cieli e cammina sulle onde del mare. Crea l'Orsa e l'Orione, le Pleiadi e i penetrali del cielo australe. Fa cose tanto grandi da non potersi indagare, meraviglie da non potersi contare. Ecco, mi passa vicino e non lo vedo, se ne va e di lui non m'accorgo. Se rapisce qualcosa, chi lo può impedire? Chi gli può dire: "Che fai?". Tanto meno io potrei rispondergli, trovare parole da dirgli! Se avessi anche ragione, non risponderei, al mio giudice dovrei domandare pietà. Se io lo invocassi e mi rispondesse, non crederei che voglia ascoltare la mia voce.

Salmi

Salmi 88(87),10bc-11.12-13.14-15.

Tutto il giorno ti chiamo, Signore, verso di te protendo le mie mani. Compi forse prodigi per i morti? O sorgono le ombre a darti lode? Si celebra forse la tua bontà nel sepolcro, la tua fedeltà negli inferi? Nelle tenebre si conoscono forse i tuoi prodigi, la tua giustizia nel paese dell'oblio? Ma io a te, Signore, grido aiuto, e al mattino giunge a te la mia preghiera. Perché, Signore, mi respingi, perché mi nascondi il tuo volto?

Seconda Lettura

Non prevista per la giornata odierna

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 9,57-62.

In quel tempo, mentre andavano per la strada, un tale disse a Gesù: «Ti seguirò dovunque tu vada». Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo». A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, concedimi di andare a seppellire prima mio padre». Gesù replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu và e annunzia il regno di Dio». Un altro disse: «Ti seguirò, Signore, ma prima lascia che io mi congedi da quelli di casa». Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che ha messo mano all'aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio».

Commento alle letture

“Il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo”    

Ricordati della gloria del PadreRicordati del divino splendoreche lasciasti venendo in esilio sulla terraper riscattare i poveri peccatori.Oh Gesù! Ti sei abbassato nella Vergine MariaHai nascosto la tua grandezza e gloria infinitaTi prego! Del seno materno,tuo secondo Cielo,ricordatiÂ…Ricordati che su altre spondegli astri dÂ’oro e la luna dÂ’argentoche contemplo nellÂ’azzurro senza nuvolesi rallegrano, si deliziano dei tuoi occhi di Bambino.Con la piccola mano che accarezzava Mariasostenevi il mondo e gli davi la vita.E pensavi a me.Gesù, mio piccolo ReRicordati.Ricordati che nella solitudinelavoravi con le tue mani divine.Vivere ‘dimenticatoÂ’ fu il tuo studio più dolce.Non volesti il sapere degli uomini.Con una parola potevi stupire il mondoma ti è piaciuto nascondere la tua sapienza.Sei apparso ignorante,Signore onnipotenteRicordati.Ricordati che fosti stranieroe pellegrino sulla terra, tu il Verbo eterno,non avevi nulla; non una pietra,un rifugio, come lÂ’uccello del cielo.Oh Gesù! Vieni da me, vieni a posare il tuo Capo,vieni, lÂ’anima mia è pronta ad accogliertiMio Benamato SalvatoreRiposa nel mio cuoreEÂ’ tuo.    

Santa Teresa del Bambin Gesù (1873-1897), carmelitana, dottore della Chiesa     - Poesia "Gesù, mio Benamato, ricordati !”; str. 1, 6-8    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi65
mod_vvisit_counterIeri200
mod_vvisit_counterQuesta Settimana576
mod_vvisit_counterScorsa Settimna793
mod_vvisit_counterQuesto Mese2463
mod_vvisit_counterScorso Mese4843
mod_vvisit_counterComplessivo4387175

Abbiamo: 25 ospiti online
IP: 54.196.13.210
 , 
Oggi: Set 22, 2018

Che ore sono ?