Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 37 Giorno 256

Almanacco

Che tempo fa ?

Lunedì, 12 Novembre 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 37 Giorno 256

Liturgia Sett. 37 Giorno 256

Proprio perdendo si mostra la propria grandezza. Essere un bravo perdente connota la dignità dell'individuo..

Anselm Grün

Liturgia del Giorno

Esaltazione della santa Croce, festa
S. Alberto di Gerusalemme, vescovo e martire († 1214) ,  S. Cipriano, vescovo e martire († 258)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Libro dei Numeri 21,4b-9.

In quei giorni, gli Israeliti partirono dal monte Cor, dirigendosi verso il Mare Rosso per aggirare il paese di Edom. Ma il popolo non sopportò il viaggio. Il popolo disse contro Dio e contro Mosè: "Perché ci avete fatti uscire dall'Egitto per farci morire in questo deserto? Perché qui non c'è né pane né acqua e siamo nauseati di questo cibo così leggero". Allora il Signore mandò fra il popolo serpenti velenosi i quali mordevano la gente e un gran numero d'Israeliti morì. Allora il popolo venne a Mosè e disse: "Abbiamo peccato, perché abbiamo parlato contro il Signore e contro di te; prega il Signore che allontani da noi questi serpenti". Mosè pregò per il popolo. Il Signore disse a Mosè: "Fatti un serpente e mettilo sopra un'asta; chiunque, dopo essere stato morso, lo guarderà resterà in vita". Mosè allora fece un serpente di rame e lo mise sopra l'asta; quando un serpente aveva morso qualcuno, se questi guardava il serpente di rame, restava in vita.

Salmi

Salmi 78(77),1-2.34-35.36-37.38.

Popolo mio, porgi l'orecchio al mio insegnamento, ascolta le parole della mia bocca. Aprirò la mia bocca in parabole, rievocherò gli arcani dei tempi antichi. Quando li faceva perire, lo cercavano, ritornavano e ancora si volgevano a Dio; ricordavano che Dio è loro rupe, e Dio, l'Altissimo, il loro salvatore. Lo lusingavano con la bocca e gli mentivano con la lingua; il loro cuore non era sincero con lui e non erano fedeli alla sua alleanza. Ed egli, pietoso, perdonava la colpa, li perdonava invece di distruggerli. Molte volte placò la sua ira e trattenne il suo furore.

Seconda Lettura

Lettera di san Paolo apostolo ai Filippesi 2,6-11.

Cristo Gesù, pur essendo di natura divina, non considerò un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio; ma spogliò se stesso, assumendo la condizione di servo e divenendo simile agli uomini; apparso in forma umana, umiliò se stesso facendosi obbediente fino alla morte e alla morte di croce. Per questo Dio l'ha esaltato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni altro nome; perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra; e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre.

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 3,13-17.

In quel tempo Gesù disse a Nicodemo: «Nessuno è mai salito al cielo, fuorchè il Figlio dell'uomo che è disceso dal cielo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell'uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna». Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna. Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo si salvi per mezzo di lui.

Commento alle letture

“Perché il mondo si salvi per mezzo di lui”    

Fattosi uomo per amore degli uomini,fece dono della pienezza della sua vita umanaalle anime che si è scelto.Lui che ha formato ogni cuore umanovolle un giorno manifestareil senso segreto dellÂ’essere di ciascunocon un nome nuovo che capisce solo chi lo riceve (Ap 2,17).Si è unito ad ognuno degli elettiin modo misterioso ed unico.Attingendo alla pienezza della sua vita umana,ci fece donodella croce.CosÂ’è la croce?Il segno del più grande obbrobrio.Chi ha contatto con essaè cacciato dalla comunità umana.Coloro che una volta lo acclamaronoGli voltano le spalle con  terrore e non Lo riconoscono più.EÂ’ consegnato senza difesa ai nemici.Sulla terra non gli resta nientÂ’altroche il dolore, il tormento e la morte.CosÂ’è la croce?Il segno che indica il cielo.Molto al di sopra della polvere e della nebbia di quaggiùsi leva verso l'alto fin nella pura luce.Lascia dunque quanto gli uomini possono prendere,apri le mani, abbraccia la croce:ti porteràfin nella luce eterna.Alza gli occhi alla croce:vedi che stende i suoi legnicome un uomo apre le bracciaper accogliere il mondo intero.Venite tutti, sulla croce con Lui,voi che penate sotto il peso del carico (Mt 11,28) ed anche voi col vostro grido.EÂ’ lÂ’immagine di Dio che, crocifisso, diventa livido.Si eleva da terra fino al cielo,come Colui che è salito al cieloe vorrebbe portarci tutti con Lui.Avvinghiati alla croce, e lo possiederai, Lui,la Vita, la Verità, la Vita (Gv 14,6).Se porti la croce, lei ti porterà,sarà la tua beatitudine.    

Santa Teresa Benedetta della Croce [Edith Stein] (1891-1942), carmelitana, martire, compatrona dÂ’Europa     - Poesia « Signum Crucis », 16/11/1937    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi133
mod_vvisit_counterIeri322
mod_vvisit_counterQuesta Settimana133
mod_vvisit_counterScorsa Settimna875
mod_vvisit_counterQuesto Mese1161
mod_vvisit_counterScorso Mese4405
mod_vvisit_counterComplessivo4394369

Abbiamo: 81 ospiti online
IP: 54.198.183.184
 , 
Oggi: Nov 12, 2018

Che ore sono ?