Warning: Memcache::addserver() expects parameter 2 to be long, string given in /home/mifa1614/public_html/libraries/joomla/cache/storage/memcache.php on line 84
Liturgia Sett. 27 Giorno 186

Almanacco

Che tempo fa ?

Venerdì, 17 Agosto 2018 - If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually. If your browser doesn't automatically go there within a few seconds, you may want to go to Evangelizo Reader manually.
Home Tutte le Liturgie Liturgia Sett. 27 Giorno 186

Liturgia Sett. 27 Giorno 186

Quando il Nemico ti attacca, recita una preghiera breve ed intensa..

Evagrio Pontico

Liturgia del Giorno

XIV Domenica del Tempo Ordinario - Anno A
S. Maria Goretti, vergine e martire (1890-1902) mem. fac.,  B. Maria Teresia Ledochowska, vergine e fond. (1863-1922)

Tutte le Liturgie


Prima Lettura

Libro di Zaccaria 9,9-10.

Così dice il Signore: «Esulta grandemente figlia di Sion, giubila, figlia di Gerusalemme! Ecco, a te viene il tuo re. Egli è giusto e vittorioso, umile, cavalca un asino, un puledro figlio d'asina. Farà sparire i carri da Efraim e i cavalli da Gerusalemme, l'arco di guerra sarà spezzato, annunzierà la pace alle genti, il suo dominio sarà da mare a mare e dal fiume ai confini della terra».

Salmi

Salmi 145(144),1-2ab.8-9.10-11.13cd-14.

O Dio, mio re, voglio esaltarti e benedire il tuo nome in eterno e per sempre. Ti voglio benedire ogni giorno, lodare il tuo nome. Paziente e misericordioso è il Signore, lento all'ira e ricco di grazia. Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature. Ti lodino, Signore, tutte le tue opere e ti benedicano i tuoi fedeli. Dicano la gloria del tuo regno e parlino della tua potenza.Il tuo regno è regno di tutti i secoli, il tuo dominio si estende ad ogni generazione. Il Signore sostiene quelli che vacillano e rialza chiunque è caduto.

Seconda Lettura

Lettera di san Paolo apostolo ai Romani 8,9.11-13.

Fratelli, voi non siete sotto il dominio della carne, ma dello Spirito, dal momento che lo Spirito di Dio abita in voi. Se qualcuno non ha lo Spirito di Cristo, non gli appartiene. E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi. Così dunque fratelli, noi siamo debitori, ma non verso la carne per vivere secondo la carne; poiché se vivete secondo la carne, voi morirete; se invece con l'aiuto dello Spirito voi fate morire le opere del corpo, vivrete.

Vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 11,25-30.

In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così è piaciuto a te. Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare. Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero».

Commento alle letture

“Hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli”    

    Il fatto che Dio, che è onnipotente, sia stato capace di abbassarsi fino allÂ’umiltà della natura umana costituisce una prova della sua potenza più grande dello splendore e del carattere soprannaturale dei miracoli. Infatti quando la potenza divina compie unÂ’azione di grandezza sublime è in qualche modo conforme e appropriata alla natura di DioÂ… Invece, che Dio sia disceso fino alla nostra bassezza è, in qualche modo, lÂ’espressione di una potenza superiore che non è per nulla ostacolata da ciò che è allÂ’opposto della sua naturaÂ…    La distesa dei cieli, lo splendore degli astri, la precisione dellÂ’universo, lÂ’armonia delle cose create non rivelano la potenza magnifica di Dio quanto il suo amore che lo porta ad abbassarsi fino alla debolezza della nostra naturaÂ… La bontà, la sapienza, la giustizia e la potenza di Dio si rivelano nei disegni in nostro favore: la bontà nella volontà di “salvare chi era perduto” (Lc 19,10); la sapienza e la giustizia nel modo di salvarci; la potenza nel fatto che Cristo è “divenuto simile agli uomini” (Fil 2,7-8) e si è conformato allÂ’umiltà della nostra natura.    

San Gregorio Nisseno (ca 335-395), monaco e vescovo     - Il discorso catechetico, 23-26 ; SC 453    

Tutte le Liturgie

Registrati e effettua il login al sito; in caso contrario non puoi rilasciare commenti.

Storico Articoli

Powered by mod LCA

Warning: mkdir() [function.mkdir]: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 60

Warning: file_put_contents(/home/mifa1614/public_html/cache/mod_lca/9735018e1fea20d52f5c7af32767fb3f.xml) [function.file-put-contents]: failed to open stream: Permission denied in /home/mifa1614/public_html/modules/mod_lca/cache.php on line 61

Utenti On Line

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi64
mod_vvisit_counterIeri28
mod_vvisit_counterQuesta Settimana432
mod_vvisit_counterScorsa Settimna2256
mod_vvisit_counterQuesto Mese3107
mod_vvisit_counterScorso Mese7691
mod_vvisit_counterComplessivo4382976

Abbiamo: 8 ospiti online
IP: 54.198.195.11
 , 
Oggi: Ago 17, 2018

Che ore sono ?